La Gioia del Vangelo

martedì 20 aprile 2021

Martedì della III settimana di Pasqua
Dal Vangelo secondo Giovanni 6,30-35
In quel tempo, la folla disse a Gesù: «Quale segno tu compi perché vediamo e ti crediamo? Quale opera fai? I nostri padri hanno mangiato la manna nel deserto, come sta scritto: "Diede loro da mangiare un pane dal cielo"». Rispose loro Gesù: «In verità, in verità io vi dico: non è Mosè che vi ha dato il pane dal cielo, ma è il Padre mio che vi dà il pane dal cielo, quello vero. Infatti il pane di Dio è colui che discende dal cielo e dà la vita al mondo». Allora gli dissero: «Signore, dacci sempre questo pane». Gesù rispose loro: «Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà fame e chi crede in me non avrà sete, mai!».
Commento
Gesù, moltiplicando i pani e i pesci, ha saziato la fame della folla la quale, ancora insoddisfatta, chiede un segno con quell’atteggiamento che anche io vivo in prima persona quando dico al Signore: Tu sai le fatiche che affronto, devi fare qualcosa perché io creda, dimostramelo; quasi come se Egli si debba guadagnare la mia fiducia. Così facendo, Gesù viene giudicato da me, dalla mia fede: io dono a Dio qualcosa in cambio di un beneficio che vado a valutare. La Parola di oggi ci suggerisce che non bastano i soli segni a farci credere, ma il rapporto con Dio è possibile grazie alla riscoperta quotidiana dell’incontro con Lui, alla consapevolezza di non poter più fare a meno della sua esistenza che riempie la mia e mi permette di amare: la fede nasce quando c’è un incontro positivo di amore che porta reciproca fiducia. Perciò non sono più io il centro della mia vita, ma diventa essenziale l’altro, Dio, il Creatore che mi ha donato la vita, il Padre che si prende cura dei propri figli donando tutto Se stesso nel suo pane quotidiano. Perché è così radicata la tentazione di credere che il bene che compio sia merce di scambio per meritarmi qualcosa da Dio?

Oggi troverò un momento per riflettere sul mio legame con Dio e con chi ho vicino: sono rapporti tra servo e padrone o relazioni tra Padre e figlio?
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo
Condividilo sui Social

Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - La Gioia del Vangelo - Contattaci - Privacy
Seguici su: